Anche l’Amore ha confini.

Di recente ho imparato una lezione essenziale, ovvero che, con le questioni del cuore, l’Amore deve avere dei confini. Anche se si dice che sia incondizionato. Fa lo stesso.

Badate, non c’entra la rabbia.

In qualsiasi rapporto (con la mamma, il fratello, il cugino o la fidanzata) dovremmo sforzarci di più e fare meglio ogni volta. Agire innanzitutto con rispetto ed empatia per provare ad andare oltre le apparenze e le situazioni dolorose. E per comprendere, infine, che ciascuno di noi porta il proprio fardello.

Ad ogni modo, quando avremo portato amore e rispetto veri – non di facciata, tanto per – dovremo lasciare andare. Ricordarci di amare noi stessi prima di tutto.

Perciò, se l’altra persona continuerà a provocare o a dare del suo peggio, beh: è sé stessa che provoca, è a sé stesso che vomita il peggio, nel tentativo disperato di confrontarsi con le proprie mancanze.

A quel punto si tratta della sua battaglia e del suo percorso, non più dei nostri.

Perciò, agiamo con amore e rispetto sempre, ma teniamo ben chiari i limiti di questa azione. Dei confini da non valicare. Se lo facessimo, ci comprometteremmo inutilmente.

Ricordiamo sempre a noi stessi di mettercela tutta e giocare la nostra parte. Fatto ciò, riconoscerlo e lasciare andare. Lasciamo,in sostanza, che l’Altro realizzi la persona o le cose per i quali è venuto al mondo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s