“Il coraggio di cambiare”. Eh!? | ‘The courage to change’. What?!

ITA “Il coraggio di cambiare”. Quante parolone, che frase ad effetto! Quando leggo e sento parlare di “coraggio” e “cambiare” immagino subito – o è la cultura popolare a farmi immaginare – una specie di Superman o Wonder Woman.  Mi … Continue reading “Il coraggio di cambiare”. Eh!? | ‘The courage to change’. What?!

Non di sola grammatica vive l’inglese

Una lingua straniera non si impara studiandone soltanto la grammatica e questo, la scuola italiana, sembra non averlo ancora compreso. La grammatica si configura, magari, come l’intelaiatura che sorregge le parole, permette sia di esprimersi che comprendere quanto ci viene detto; ma, ad un certo punto, le parole non si possono conoscere se non ci vengono insegnate, la capacità di produrre discorsi non è innata se non viene stimolata e la comprensione non si affina se non anch’essa con l’esercizio. In questo senso l’approccio adottato dalla maggioranza degli insegnanti italiani (almeno ai miei tempi, ahimè) resta nozionistico e ci lascia disarmati ogni volta … Continue reading Non di sola grammatica vive l’inglese

You are here no more

And just like that, You are here no more. A day can start off with lots of plans and also give little joys, but then fifteen minutes is all it takes for you to get worse and worse, and your voice is only a memory now. Have a safe journey, as discreet and strong as you have always been.   For more ☛ This is an Insight on Facebook Translate me ☛ Google Translate Continue reading You are here no more

Da Nell’Intimità, di H. Kureishi

Eppure le tende di velluto, il formaggio morbido, un lavoro irresistibile e i bambini che sanno correre a briglia sciolta… No, non è abbastanza. E se non lo è, non lo è. non ci si può vivere. il mondo è fatto della nostra immaginazione; i nostri occhi lo animano, le nostre mani gli danno forma. Volere qualcosa lo fa crescere rigoglioso; il senso è quello che ci metti dentro, non quello che ne estrai. Puoi vedere solo ciò che sei propenso a vedere, e niente di più. Siamo noi che dobbiamo creare il nuovo. p.31 Yet velvet curtains, soft cheese, … Continue reading Da Nell’Intimità, di H. Kureishi